A tutto GREENERY! Come sfoggiare al meglio il colore Pantone 2017.

È ufficialmente primavera! È tempo di lasciarsi riscaldare dai primi raggi di sole, fare passeggiate all’aria aperta-che sia in un parco cittadino, in campagna o in riva al mare non fa differenza-e godere appieno delle ore di luce che ogni giorno ci regala. È tempo di rifiorire fuori e dentro, aiutate da quello straordinario periodo di rinascita che la natura ogni anno ci dona senza chiedere nulla in cambio. Lasciamo che piumoni, pigiamoni di pile, sciarpe di lana, bevande calde e serate al cinema o davanti alla TV siano un piacevole ricordo e respiriamo a pieni polmoni la tiepida aria primaverile.

“Voglio fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi”. Il vostro ragazzo non vi ha (ancora) dedicato il celebre verso di Pablo Neruda? Nessun problema. Immaginate che ve lo stiano sussurrando il vostro guardaroba, il vostro beauty case e, perché no, anche la vostra casa. È ora di dire addio ai capi pesanti e alle tinte scure-a meno che una serata elegante non richieda un look total black-e lasciarsi ispirare proprio dalla natura che rifiorisce anche nelle scelte in fatto di abbigliamento (accessori compresi si intende!), make up e home decor.

Quale migliore fonte di ispirazione allora se non il colore Pantone 2017? Per chi ancora non lo sapesse si chiama Greenery ed è una tonalità verde-gialla fresca e frizzante che rievoca i primi giorni di primavera, quando le infinite sfumature di verde della natura si risvegliano, si riaccendono e tornano a essere più belle che mai. Tipico delle chiome verdeggianti e delle distese lussureggianti dei paesaggi naturali, Greenery richiama il bisogno di respirare aria pura, riossigenarsi e attingere nuova linfa.

PANTONE-Color-of-the-Year-2017-Greenery-15-0343-leaves-2732x2048-1200x900

I nostri consigli:

1. Attenzione a non esagerare. Assolutamente da evitare, a nostro parere, un look total green: il rischio di assumere le sembianze di un albero pronto a fiorire è, in questo caso, dietro l’angolo

2. Sì agli abbinamenti di colore! Pantone, guru mondiale della grafica, viene in nostro soccorso proponendoci gli abbinamenti più corretti, che potete visualizzare qui, ricordandoci che Greenery si abbina perfettamente anche ai colori 2016, Rose Quartz e Serenity. Se volete andare sul sicuro, scegliete il denim. L’effetto è strepitoso! Anche il bianco è decisamente promosso.

3. Scegliete la tonalità di verde più in linea con la vostra carnagione.

4. Osate sì, ma meglio se con un accessorio.

A seguire, le nostre proposte più frizzanti, a tutto Greenery!

Tante idee per l’abbigliamento: dalla camicia Coach al mini dress con gonna a tulipano Oscar De La Renta, dal gilet Michael Kors al maglioncino (per le serate più fresche) Gucci con serpente e farfalla, dal mini dress a maniche corte Emilio Pucci al blazer Miss Selfridge con inserti fiorati, passando per i pantaloni L’Autre Chose e ancora Etro, Kenzo, Ungaro, Fay. E per le più audaci, una proposta Greenery di abito da sposa con tanto di bouquet!

vestiti collage

In fatto di scarpe ce n’è davvero per tutti i gusti! Che siate innamorate, da vere fashioniste, dei vertiginosi tacchi di Manolo Blahnik, Jimmi Choo e Dolce e Gabbana (qui nella versione sandalo gioiello e slingback floreali) o non possiate fare a meno delle comodissime Crocs, non rimarrete deluse. E ancora, sneakers, sandali bassi, sabot e stringate!

scarpe collage

Veniamo all’oggetto del desiderio di molte donne: le borse. Le più fortunate (e facoltose) possono accaparrarsi la versione Greenery della Birkin di Hermès. Per tutte le altre c’è una vesta scelta di modelli: si va dalla sportiva e intramontabile Kipling alla clutch gioiello di Charlotte Olympia, dalle borse a spalla di Salvatore Ferragamo e Valentino ai modelli (hand bag e box bag) proposti da Dolce e Gabbana nella versione Sicily con foglie stampate.

collage borse

Un po’ meno ricca la scelta in fatto di accessori, dobbiamo essere onesti! Per restare in tema Greenery vi proponiamo, tra gli altri, l’elegante bikini Parah, gli occhiali da sole Ray-Ban e Chimi, il bracciale Maruti Beads, luminosissimo e decisamente adatto alla primavera!

collage accessori

Un tocco di verde in varie nuances dà colore anche al make up. Le più coraggiose potranno provare a sfoggiare, meglio se con un po’ di abbronzatura, il rossetto della NYX o il mascara della Clinique per ciglia lunghe e folte come foglie! Per le più “timide” matite per occhi, ombretti (l’abbinamento col giallo, a richiamare i colori del Brasile, è decisamente glamour) e perché no, smalti, di cui vi proponiamo le varianti di butter London, Opi e Collistar.

Senza titolo-1

Qui le idee sono davvero tantissime per dare un’allure lussureggiante ma allo stesso tempo delicata alle vostre case. Cuscini, poltroncine, bicchieri, complementi d’arredo, oggetti per la cucina: tutto si tinge di Greenery. Assolutamente imperdibile la MUG di Pantone con tanto di chip drive.

home collage

 Che altro dire? Buona primavera e buon Greenery a tutte!

L’articolo è pubblicato integralmente sulla rivista MYGENERATIONWEB al seguente link:

https://www.mygenerationweb.it/201704023599/articoli/agora/al-femminile/3599-a-tutto-greenery-come-sfoggiare-al-meglio-il-colore-pantone-2017

Chiodo schiaccia chiodo: la storia dell’intramontabile giubbotto di pelle

“Chiodo schiaccia chiodo”, espressione tipicamente utilizzata per definire relazioni pseudo-sentimentali, di solito di breve durata, condotte allo scopo di dimenticare ed elaborare(?) velocemente la fine di una storia d’amore che ha lasciato il segno. No, niente relazioni sentimentali questa volta! “Chiodo schiaccia chiodo” oggi è lo slogan che ho scelto per parlarvi del susseguirsi nel tempo e negli armadi di famiglia di differenti modelli un intramontabile articolo di abbigliamento, capo cult da generazioni, nonché must-have della stagione (come vi avevo anticipato). Non esiste “fashion victim”(come amava chiamare le appassionate di moda, l’elegante stilista Oscar de La Renta, recentemente scomparso) che si rispetti, che non abbia già comprato (o non stia per farlo) il suo chiodo per questa stagione. Eppure non possiamo ritenerci “degne” di indossarlo se non ne conosciamo per grandi linee la sua gloriosa storia, per cui, proviamo a ripercorrerla insieme!

La nascita del chiodo, come per ogni leggenda che si rispetti, è piuttosto misconosciuta e avvolta da un alone di mistero. C’è chi sostiene che la sua invenzione sarebbe addirittura da attribuire all’aviatore tedesco Manfred von Richthofen, il cosiddetto “Asso degli assi” nonché “Barone Rosso” (tra i grandi protagonisti della Prima Guerra Mondiale) e che da quel momento gli aviatori non ne avrebbero potuto più fare a meno vista la sua comodità. Ve lo ricordate il chiodo che dopo molti anni indosserà l’aviatore Tom Cruise in Top Gun?

topgun

Ufficialmente il mitico giubbotto di pelle, che da tradizione arriva sino alla vita ed è concepito in due varianti di colore, marrone e nero, fu creato da Irving Schott  e introdotto nel mercato dalla Schott NYC nel 1928 con il nome di Perfecto.

14782489597eaad46e14f100ea6b0b0b

Era destinato ai motociclisti, i “bikers”, i ribelli per eccellenza, che ne hanno fatto un vero e proprio simbolo di riconoscimento. Quali sono i divi che hanno reso celebre nel mondo il nostro protagonista? Due miti: Marlon Brando e James Dean, che nei rispettivi “Il selvaggio” e “Gioventù Bruciata” indossavano il chiodo nero, con un sex appeal ineguagliabile. Siamo negli anni ’50.

il-selvaggio

guachin-ross-lynch-37348901-714-559

Chiodo come esclusiva dei bikers? Nient’affatto! Il chiodo diventa ben presto oggetto iconico per i cosiddetti “greasers”, giovani dai capelli unti di brillantina e pettinati all’indietro, che vestivano anche col mitico Levi’s 501 e stivali o Converse ed ascoltavano Rock & Roll e successivamente Rockabilly. Se vi citassi un certo Elvis Presley?

1382539376

Greasers…..eppure sono certa che vi viene in mente qualcosa/qualcuno! Ovviamente uno dei musical più famosi di sempre, il mitico “Grease”, degli anni ’70, ma ambientato negli anni ’50, i cui protagonisti (John Travolta e Olivia Newton-John) ancora una volta celebrano il mitico giubbotto.

300.grease.cm.51811

grease-grease-the-movie-9555687-724-1000-934740_650x0

Poteva infatti il mondo della musica rimanere sordo al richiamo di un oggetto di abbigliamento così fortemente iconico? Assolutamente no! Negli anni ’50 non solo i greasers americani ma anche i rockers inglesi ed americani adottano il chiodo, che diventerà a partire dagli anni ’70 il capo più indossato dalle star della musica(dal rock al punk fino al pop), acquisendo di volta in volta nuovi elementi di decoro, come borchie, catene e frange, che, peraltro, non ne stravolgono il design. Qualche nome? Robert Plant, Freddie Mercury, Michael Jackson, Sex Pistols, The Ramones, Bon Jovi, Guns & Roses.

FreddyMercury

Jon bon jovi harley

 

Ma quando le donne si sono decisamente convertite ad indossare il chiodo, che abbiamo visto finora essere oggetto del desiderio maschile? Se c’è una donna che ha sempre dettato legge in fatto di tendenze è Madonna ed è stata proprio lei infatti ad indossarlo tra le prime e continua tuttora a farlo, sebbene, per onestà, va detto che oggi Miss Ciccone indossa soprattutto “semplici” giubbotti di pelle piuttosto che il chiodo vero e proprio. Sicuramente quello che ci insegna la cantante di “Like a Vergin” è che un giubbotto di pelle, sia o meno esso il chiodo, può essere indossato in tutte le occasioni, se nell’ambito del giusto outfit.

madonna-chiodo6ottobre2011

 

Madonna Who's That Girl (1987)

madonna-giubbotto-pelle-1352487_600x0

E una conferma viene dalla fashion icon Sarah Jessica Parker, che ha avuto l’ardire di abbinare il suo giubbino nero di pelle, con guanti bianchi, un lungo abito rosa da sera e morbidi capelli sciolti, per uno stile romantic-rock.

sarah-j-parker-giacca-pelle-01-00218035000003h

Ma sono tante altre le celebs innamorate del chiodo: da Kate Moss a Eva Herzigova, da Kirsten Dust a Victoria Beckham, da Rihanna alla nostrana Elisabetta Canalis passando per Beyoncè. Ciascuna con il suo stile unico.

kate-moss

giubbotto-di-pelle-eva-erzigova2

094129840-f1f7a613-09b9-4c21-be7a-faf9eaa5a706

beyonce-in-bici

Com’è stato interpretato il chiodo quest’anno dagli stilisti? Vi proponiamo alcuni modelli in un collage!

10011971_10205023285571368_6900086429875827034_o

Un consiglio spassionato per risaltare al meglio il vostro chiodo? Indossatelo con una semplicissima T-shirt, skinny jeans, tacchi vertiginosi, capelli sciolti un po’ spettinati e rossetto deciso! E magari dopo….fatemi sapere!