Corriamolo il rischio

Corriamolo il rischio

di pronunciare quel ‘mi piaci’ o quel ‘ti amo’ che affiora sulle labbra e un attimo dopo finisce incastrato in una smorfia di imbarazzo, che avere il coraggio di affermare i propri sentimenti è come dire ‘io sono vivo, io esisto e vorrei esistere insieme a te’,

di essere fedeli nelle nostre relazioni e alle nostre scelte, che venir meno alla prima difficoltà ci abitua alla debolezza; la forza a cui tanto ambiamo, in definitiva, è una questione di esercizio,

di rinunciare a ricorrere continuamente alle comodità, che talvolta qualche piccola rinuncia ci aiuta a riscoprire le sorprendenti potenzialità dell’essenzialità e della creatività,

di perdonare una volta ancora chi ci ha ferito senza motivo, che magari quell’attacco sferrato è solo uno sbilenco tentativo di difendersi da una inconsapevole fragilità,

di abbandonare le false sicurezze alle quali ancoriamo le nostre vite, per poi accorgerci, un giorno, di essere stati gli architetti di una prigione dorata, tanto confortevole quanto limitante,

di non ripiegarci su noi stessi e sulle nostre ‘protesi’ tecnologiche e alzare invece lo sguardo per sorprenderci della bellezza che ci circonda e a cui sembriamo esserci così tanto abituati da non farci più caso,

di educare i bambini a non dover essere a tutti i costi i primi ma a conservare per tutta la vita lo stupore, la semplicità e quell’abbandonarsi fiducioso che li rende speciali e di sostenerli in quel processo così decisivo per la loro realizzazione che è comprendere quali sono i loro desideri più veri, quali le potenzialità e le attitudini che custodiscono intimamente nel loro essere,

di amare ogni singolo giorno della nostra vita, così com’è, dritto o storto, buio o luminoso, semplicemente perché è un giorno in più e non è un nostro merito poterlo vivere, ma una chiamata alla quale rispondere con un ‘sì’ forte, convinto e coraggioso,

di non lasciarci consumare dalla rabbia, dall’invidia, dalla gelosia, che il cuore che batte al ritmo di questi sentimenti invecchia in un istante e lo sguardo si spegne e il corpo tutto si ammala e diventa faticoso persino abbracciare chi ci è più vicino,

di fare scelte radicali, anche a costo di incontrare la disapprovazione altrui, se attraverso quelle scelte, guardandoci allo specchio, ritroviamo riflessa esattamente la nostra immagine, nitida, come non lo è mai stata fino a quel momento,

di liberarci di persone, situazioni e cose che ci danneggiano, ci umiliano, ci allontanano dalla nostra verità e minano la nostra bellezza più profonda, anche se questo significherà dover attraversare un deserto tanto vasto da non intravederne la fine, ma il deserto può essere grazia se diventa l’occasione per guardare con verità dentro di sé,

di non consumare la nostra intera esistenza in una corsa spasmodica, ciechi e indifferenti a chi è intorno a noi, che l’obiettivo non è né arrivare in tempo, né arrivare primi, ma arrivare insieme,

di guardare tutta la nostra storia, tutto il cammino che abbiamo percorso con uno sguardo colmo di gratitudine per quanto abbiamo ricevuto e di misericordia verso noi stessi, verso tutti gli errori, le cadute, le scelte che si sono rivelate sbagliate, che noi siamo molto di più di quello in cui falliamo, siamo tutto l’amore che doniamo,

Corriamolo il rischio, che il rischio è di incontrare quella chimera che inseguiamo tutta la vita e che sembra sempre sfuggirci un attimo prima di poterla finalmente afferrare. Banalmente, la felicità. Quella felicità che sembra giocare a nascondino, che sembra divertirsi per anni alle nostre spalle tendendoci tranelli e che invece è molto spesso solo una vittima. Che seppelliamo sotto macerie di paure, aspettative, illusioni, ipotesi, tentativi mai realizzati, sogni abbandonati, desideri non abbastanza fervidi. Rischi che non abbiamo avuto il coraggio di correre.

Pubblicato in: Post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...