Esserci, voce del verbo amare.

Se oggi mi chiedessero cos’è l’amore, direi che è tutto quello che siamo io e lui.
L’amore non è sentire qualcosa, perché ciò che si sente può cambiare da un momento all’altro, può cambiare direzione come il vento o le correnti del mare, che possono portarti lontano, col cuore in gola, in un attimo, lasciandoti credere di raggiungere una meta, per poi portarti altrove, senza che tu possa fare molto per impedirlo.
L’amore oggi per me è un atto, è un susseguirsi di momenti concreti di presenza, dedizione, supporto, confronto, crescita.
Guardaci, direi, per cogliere nei nostri sguardi la gioia di esserci trovati, nei nostri abbracci la certezza di esserci per l’altro, nelle mani che si intrecciano il confondersi delle vite l’una nell’altra, nei nostri baci l’appartenerci, nelle discussioni l’accogliere le nostre diversità per essere in due migliori di quanto siamo da soli, nei nostri sorrisi una delle armi più potenti per affrontare la vita, l’ironia.

L’amore, soprattutto, non è qualcosa che si dà, per poi sottrarlo.

02

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...