Io viaggio da sola. Non proprio! (Alla scoperta delle PinkTrotters……)

272_firstStrane congiunzioni astrali sembrano essere il motivo per cui almeno una volta nella vita ogni donna si trova ad affrontare una delicatissima questione. No, non la fine di una relazione sentimentale né tanto meno un licenziamento o una gravidanza inaspettata. Qui parliamo di vacanze estive e l’argomento è serio, complice il fatto che luglio è bello che iniziato, il che equivale a dire che il tanto agognato/temuto agosto è ormai alle porte! Forse qualcuna si starà chiedendo perché io stia usando un tono così drammatico per parlare di una delle più grandi gioie della vita di un essere umano (dopo il sesso, il sonno e il cibo, ovviamente!).

Eppure sono convinta che qualche lettrice starà già avvertendo la sensazione di essere stata colta in flagrante, un po’ come Adamo ignudo nel giardino dell’Eden scoperto a mangiare il frutto della conoscenza (la mela, per chi lo avesse dimenticato!). Ragazze, parlo proprio con voi, le “sfigate” per eccellenza. Voi, che dopo un anno di studio o lavoro e relativi sacrifici e privazioni, diete ad hoc per superare a pieni voti la prova costume, risparmi che il vostro salvadanaio è diventato un porcellino con obesità di grado elevato, non avete la più pallida idea di come trascorrere le vostre ferie estive. Sì, perché non solo non avete un ragazzo, ma le vostre amiche-manco si fossero messe tutte d’accordo per giocarvi il più brutto scherzo della vostra vita-si sono tutte fidanzate e a voi di fare la “candela”-se mai vi proponessero gentilmente di partire con loro-non va proprio.

donna-valigia-viaggio_550x574Vacanza in famiglia? Non scherziamo! Una volta acquisita l’autonomia, di tornare indietro non se ne parla! E poi, al solo pensiero di tre/quattro ombrelloni occupati a schiera da parenti fino al terzo grado, compresi bambinetti e “pora nonna” al seguito, diciamoci la verità, vi convincete che la vostra casa sarebbe il luogo ideale dove trascorrere i giorni più caldi dell’anno. Una crociera per single? Lo sappiamo già come si concluderebbe: livelli testosteronici così elevati dalla mattina a notte inoltrata che la vacanza si trasformerebbe in una gara di slalom gigante da fare un baffo ad Alberto Tomba. Agognereste un po’ di relax più di un’oasi in pieno deserto. E un bel viaggetto da sole in una capitale europea girl-friendly? Sì, d’accordo sono esperienze che fortificano lo spirito e incrementano esponenzialmente l’autostima, però, quanto è bello condividere le piccole grandi esperienze di una vacanza! Un buongiorno assonnato e un caffè, una lunga giornata di mare, una passeggiata tra le boutique colorate, un aperitivo al tramonto, canticchiare tra mini dress e make up con la tua migliore amica che ti presta come al solito la lacca che hai dimenticato nel bagno di casa tua. Bene (sarebbe più corretto dire “male”!), a questo punto inizia il panico e tutto, ma proprio tutto intorno a voi, sembra parlare di vacanze. Quali sono le mete preferite dagli italiani? Di che percentuale si svuoteranno le città? Prenota un volo low cost! Servizi al Tg, spot pubblicitari in radio e in TV, offerte di Booking e Easy Jet che arrivano per magia sulla casella di posta elettronica, volantini “appiccicati” sulle vetrine delle agenzie di viaggio, ma soprattutto loro: le foto dei contatti facebook direttamente dal bagnasciuga delle Maldive (pure se è Baia Domizia non fa differenza, la rabbia è già scattata!) e le stramaledette domande di tutti quelli che incontri per strada. Gli stessi che ti hanno chiesto decine di volte se ti fossi laureata, perché non sei “ancora” fidanzata e se a casa va tutto bene. Che gli vorresti solo ricordare quanto fosse interessante guardare i “Fatti Vostri” del buon Magalli. Ragazze, è dura, lo so! Ma c’è qualcuno che ha pensato seriamente a voi e anche a quelle donne che non hanno mai potuto realizzare la vacanza dei loro sogni-e ovviamente non sono io, che a parte dedicarvi un articolo e sostenervi con tutto il mio affetto, non avrei saputo cosa fare. Lei è Eliana Salvi, ha 31 anni ed è di Ascoli Piceno.

2qm-0lYsHa trascorso buona parte della sua vita su e giù per il mondo e dopo aver lavorato nel freddo mondo di una multinazionale, sottostando a gerarchie e meccanismi che non si conciliavano con il suo spirito libero, ha deciso di dare una svolta alla sua vita. Ha sfruttato la sua innata creatività, la passione per i viaggi, la voglia di condivisione e le competenze manageriali, senza dimenticare i desideri delle migliori consulenti al mondo, le sue amiche, per creare una startup tutta “Alfemminile” chiamata PinkTrotters, versione in rosa di globetrotters. Si tratta di una community di sole donne che, pur non conoscendosi, decidono di affrontare un’esperienza di viaggio insieme, ad alto tasso di glamour tra eventi esclusivi in giro per il mondo. Global lifestyle community of women: così “recita” il sito internet delle ViaggiatriciInRosa. Ci si registra, si entra a far parte della community, ci si scambia informazioni, si scelgono mete ed eventi e il gioco è fatto. Non resta altro che viaggiare. Parola d’ordine: essere smart. E temo anche avere un bel po’ di soldini da spendere ed essere-tanto per cambiare-strafighe, ma questo è un altro discorso!

mykonos-pinktrotters2Poche sinora le giramondo italiane, molto più predisposte ad un’avventura del genere le straniere. Ammetto in tutta onestà che è necessaria una buona dose di “coraggio” per partire con delle complete sconosciute-soprattutto se si sono sperimentati tremendi e del tutto inattesi litigi vacanzieri-ma, se l’alternativa è rinunciare ad una vacanza strameritata o ad una vacanza come la si è sempre sognata, perché non provarci. Magari una delle pinktrotters durante il viaggio diventerà la vostra migliore amica e il prossimo anno vi godrete un viaggio insieme, magari meno glamour, ma con affinità comprovata. Perché, diciamocelo giusto tra di noi, sfoggiare fisici impeccabili e outfit da fare invidia a Chiara Ferragni con tanto di migliaia di like su Instagram, non è proprio il primo desiderio di una donna che parte per le vacanze estive. Bikini, infradito e telo da mare e il gioco è fatto! Nel frattempo, buona pianificazione di vacanza a tutte, qualsiasi cosa decidiate di fare, anche rimanere in città!

Se volete saperne di più di PinkTrotters, visitate il sito ufficiale: http://www.pinktrotters.com/http://www.pinktrotters.com/

L’articolo è pubblicato on line al seguente link: http://www.mygenerationweb.it/201507082523/articoli/agora/al-femminile/2523-io-viaggio-da-sola-non-proprio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...