“D’amore e ombra” e un pezzetto di te…..

«A dire il vero fu appena un bacio, la suggestione di un contatto atteso e inevitabile, ma entrambi erano sicuri che quello sarebbe stato l’unico bacio che avrebbero potuto ricordare sino alla fine dei loro giorni e fra tutte le carezze l’unica che avrebbe lasciato una traccia sicura nelle loro nostalgie»

Isabel Allende – “D’amore e ombra”

Me lo ricordo come fosse ieri….era il bacio dentro uno spazio che lasciava il mondo all’esterno con l’anonima scritta “Privato” o “Riservato”, non riesco ad essere così precisa, sono passati più di tre anni e sono brilla stasera. Rileggendo le parole della mia scrittrice preferita e di un libro che ho amato e che lui teneva sulla sua mensola sopra il letto(mi sembrò strano quando me ne accorsi), quello stesso accogliente e caldo letto dove tante volte abbiamo dormito insieme abbracciati e dove abbiamo ripetutamente fatto l’amore, il mio pensiero non può che andare a lui, ancora una volta. Sì, è un pensiero nostalgico dei giorni in cui amavo, dei giorni in cui lo amavo, ma non mi rende triste, no. Anzi, mi rende estremamente felice perché è stato il tempo in cui ho lottato, pur sbagliando, per qualcosa, per qualcuno, che per me era sinonimo di vita, di desiderio, passione ardente, amore, condivisione, speranza, gioia, attesa, evasione, allegria. Fa nulla se sia stato così solo per me. Io non ti dimentico, zingaro del mio cuore, non lo farò mai. E quella carezza, poi? Al mattino, prima di separarci….la carezza per svegliarti. Avevi sonno, eri stanco, faceva freddo e io dovevo andare via, senza neppure sapere se ti avrei rivisto, se ti avrei baciato ancora, se ti avrei stretto forte ancora. Era la carezza che aspettavi da tanto, la carezza a cui non eri più abituato. Sì, era mio “compito” farti rivivere la sensazione di essere coccolato, protetto, di farti sentire che nella vita c’era ancora qualcosa di dolce che ti aspettava, che aspettava proprio te, anche se avevi perso la fiducia e la speranza che questo accadesse. Era tutto previsto per noi, se ancora non l’avessi capito. Quella serata, quell’incontro, quegli sguardi, quei baci, quelle confessioni silenziose e dolcissime, che non so se siano durate un istante o un’eternità. Quella carezza ti ha mosso qualcosa di imprecisato e di profondo che ti ha avvicinato a me più di quanto io sperassi e più di quanto tu mai avresti immaginato. Che meravigliosa storia, la nostra, comunque, a prescindere dalla conclusione. Che meraviglioso viaggio attraverso la vita, le sue mille possibilità, le sorprese, i piani che non possiamo comprendere ma solo sceglierne di farne parte. Una cosa ci accomunerà e ci legherà per sempre: quella sera io e te ci siamo scelti. Il resto non conta nulla.

tumblr_inline_n8cd3hIumG1s4gaz0

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...