L’uomo “ideale” dalla A alla Z (più o meno) parte I

Sì, d’accordo l’uomo ideale non esiste. Lo so. Lo sappiamo. Ma non è detto che, tra mille difetti, non possa esistere chi ha un bel po’ di doti, più o meno manifeste, o magari nascoste tra le pieghe dell’anima, visibili solo a chi riesce a penetrare nel suo intimo più profondo. Del resto, le cose belle, non sono sempre così facilmente accessibili.

A ognuno la sua “lista” di qualità, attitudini, comportamenti, atteggiamenti. Questa è la mia! Buona lettura! E se avete proposte alle lettere H, Q, Z, fatevi avanti!

A come: attraente

Forse non è un caso che voglia partire proprio da qui. Attrazione. Che bella parola! Trovare un uomo attraente(così come una donna) non è cosa facile, almeno per me, al momento. Un uomo attraente non è detto sia bello(la bellezza non mi interessa molto), anzi molto spesso gli uomini oggettivamente belli risultano altrettanto saccenti e si pongono arbitrariamente su un piedistallo, dal quale, personalmente, possono anche precipitare. L’uomo attraente è quello che non puoi fare a meno di notare, quello magnetico, che ti attira come una calamita, il cui profumo ti fa impazzire, il cui sguardo ti porta ad immaginare….. Di solito, l’attrazione è reciproca, primordiale, inspiegabile e da lì può partire la magia, soprattutto quando l’attrazione, oltre che fisica, è mentale. Insomma, è il prerequisito indispensabile ad andare avanti.

tumblr_mzhvybMl9r1qeessvo1_500

B come: buono

Bontà, questa sconosciuta. Ammetto che questa qualità non sia né facile da trovare né richiesta generalmente dalle donne. Non intendo bontà verso la partner(è troppo scontato!) ma bontà d’animo, disponibilità verso gli altri, capacità di amare, di far sentire presenza e calore a chi è intorno. Non potrei amare né frequentare un uomo che sia un “bastardo” verso il resto dell’umanità, anche se con me fosse perfetto. E se a buono ci togliamo una u, è pure meglio! Bono non è bello, è proprio chi ti fa scaldare il sangue….scintille in agguato!

tumblr_nc3mp400OA1tuidd9o1_500

 

C come: carismatico/creativo

Sì, mi piace da morire l’uomo carismatico, quello che cattura l’attenzione, che sa manifestare le proprie idee con forza e convinzione, che ha capacità di “guidare”, che risulta interessante e mai banale, che sa fare dei propri lati positivi un punto di forza, ma solo se lo fa con uno scopo positivo. Lo so, il confine tra carismatico ed egocentrico è labile. Gli egocentrici(egoisti) sono stati da sempre una mia innata e distorta passione….sto cercando di fare ben attenzione alla differenza!

Quotation-Toba-Beta-soul-Meetville-Quotes-268056

L’uomo creativo è uno spasso, è una delizia per gli occhi e per tutti gli altri sensi. Può trasformare un oggetto che avevi già destinato alla spazzatura in un gioiellino di arredamento, è in grado di tirar fuori dal cilindro ciò che non avresti potuto immaginare. Se sa essere creativo anche in altre circostanze, tipo in cucina o dove è intuibile immaginare, allora lo stupore e il divertimento sono assicurati. La noia sarà bandita dalla tua vita.

tumblr_mq5fbr2nT11s9cmpio1_500

D come: dolce

Dolce, non mieloso, non l’uomo-coccola, che ti prende continuamente per mano, ti sbaciucchia anche in chiesa e ti parla come un deficiente. Adoro la dolcezza vera, la parola tenera detta al momento giusto, la dolcezza che si manifesta in uno sguardo, in un abbraccio morbido e profondo, in un bacio appena accennato o da brividi, la capacità di essere dolce col corpo, con le mani, ma soprattutto con l’anima e soprattutto al risveglio dopo una notte trascorsa insieme confusi in un intreccio di corpi.

tumblr_n7mqit5LA21rkpfmgo1_500

E come: educato/esilarante

Stesso discorso della bontà….pare che essere educati non vada più di moda. Forse per gli altri, non per me! L’uomo rozzo di Neanderthal proprio non mi si addice, lo lascio alle scimmie che si appendono alle liane mentre gli altri esseri umani ballano. L’uomo educato è quello che sa dire le tre parole meno pronunciate nella nostra società: “Grazie, prego, per favore”, quello che augura buona giornata o buon lavoro, quello che anche in una discussione forte non trascende. Non intendo che debba avere un linguaggio impeccabile. Ho detto educato, non “bella statuina” o “dove lo metti sta”. Anzi, un po’ di colore nelle espressioni, soprattutto dialettali, mi piace da morire!

grazie-400x400

Esilarante? Sì. La versione aggiornata, riveduta, corretta e soprattutto avanzata, della simpatia. Simpatico non mi basta. L’uomo esilarante è quello che ti chiedi: “Ma ‘ste cose come le pensa?”, e non puoi fare a meno di sorprenderti ogni volta a trovarlo fuori dal comune, a ridere fino alle lacrime di quello che dice. L’uomo esilarante sta una spanna avanti….sempre!

tumblr_ng07y4lvR91sy0ilao1_500

F come: fedele

Tasto dolente, dolentissimo. La fedeltà è la roccia su cui si costruisce un rapporto, è il caposaldo, è imprescindibile. Non si discute. Non si ammettono passi falsi, mai. Non ci nascondiamo dietro le tentazioni, il “può succedere”, il “una scappatella in un rapporto è concessa”, fino ad arrivare all’assurdità che un tradimento possa salvare un rapporto. Alibi. Esistono le parole e impariamo ad usarle. Ammettiamo le nostre fragilità. Tutto ciò, ovviamente, vale tanto per l’uomo quanto per la donna. E anche se il primo ha un istinto ad “accoppiarsi” sicuramente maggiore, non è che le donne, soprattutto ultimamente, siano delle sante. Sufficiente astenersi da rapporti sessuali con altre partner? Assolutamente no. Accanto agli uomini che non hanno alcun problema a spargere sistematicamente il loro seme in giro, ci sono uomini che non tradiscono, ma che evitano il “passo falso” solo esercitando su di sé un grande autocontrollo(per carità, encomiabile). Ma non basta. Si tradisce col pensiero. Si tradisce volendo altro. Si tradisce una promessa, si tradisce la fiducia, ed è per una donna la ferita più grande.

tumblr_inline_n1nhdcUUy01r0d20k

G come: gentile

Un uomo gentile è una perla rara. È quello che è capace di gesti da vero cavaliere, è l’uomo di altri tempi, quello che ti fa sentire una vera donna, il suo tesoro, quello che ti dona un fiore con un sorriso, quello che è sempre galante, che ti lascia passare per prima, che, magari, ti apre lo sportello dell’auto(perché no!), quello che è capace di gesti che non sono fatti per pura forma, ma che sono carichi di contenuto. L’uomo gentile esiste, provare per credere!

tumblr_modq1p6YRW1r0wbzoo1_500

I come: intelligente/ironico

Quando intelligenza e ironia vanno a braccetto il risultato è sorprendente. Qualche volta si scambia l’intelligenza con la preparazione e la competenza in ambito lavorativo, con l’essere colti. Essere intelligenti è molto di più, è arrivare in maniera brillante ad una soluzione, è capire prima che qualcosa sia detto in maniera manifesta, è comprendere i bisogni, è vivacità mentale, spirito critico, è essere mentalmente stimolanti. L’intelligenza in un uomo è indispensabile per me, molto di più di altre qualità. L’uomo intelligente è quello con cui puoi parlare di tutto, che ascolta e pensa attentamente prima di parlare, che sa dirti la cosa giusta al momento giusto, che non si tira indietro rispetto a qualcosa che non conosce, che ha voglia di imparare e di scoprire, è l’uomo curioso, quello a cui non basta una risposta semplice ma cerca, spesso riuscendoci, di andare oltre. L’uomo intelligente è una fonte inesauribile di stima e ammirazione, almeno per me.

art-beautiful-black-blue-books-Favim.com-270207_large

Se sa essere anche ironico poi, vince di diritto la medaglia d’oro! Guarda la realtà da una prospettiva che a molti altri sfugge, sa essere serio al momento opportuno ma è in grado, con genialità, di ironizzare su qualsiasi cosa gli passi sotto tiro. Ti alleggerisce i momenti pesanti, riesce a farti spuntare un sorriso anche laddove potrebbe cadere una lacrima, ha un vero e proprio segno distintivo e ai miei occhi acquista un centinaio di punti ad ogni considerazione ironica e se è in grado anche di trasferire l’ironia delle sue idee e parole su “carta”, allora è davvero l’uomo a cui difficilmente riesco a resistere.

life-quotes-to-live-by-tumblr-i13

L come libero

Libero non come contrario di carcerato né come ruolo in una squadra di calcio, libero inteso proprio come non impegnato. Quando inciampi, per caso o volontà(o per disonestà dell’uomo), in un uomo impegnato, è davvero una tortura psicofisica. Le conseguenze possono essere gravissime. Ma, ahimè, di uomini interessanti e liberi in circolazione ce ne sono davvero pochi!

filorosso

A presto per la seconda parte…..STAY TUNED!

Annunci

4 pensieri su “L’uomo “ideale” dalla A alla Z (più o meno) parte I

  1. alfredhitchcock78 ha detto:

    Bellissima prospettiva della società. Brava ^_^
    Personalmente posso sperare d’esser soltanto in “fedele”, “ironico”, pseudo “gentile e sicuramente “esilarante”.
    Sul resto… lascio moooolto a desiderare! ^_^

    Aspettiamo tutti il resto dell’alfabeto! ^_^

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...