Quello che non ti aspettavi….

10154434_687540487976128_249532108588113888_n

Sono sicura che è successo anche a voi. Vi è successo di conoscere qualcuno che, non volendo, vi ha fatto ritornare il sorriso sulle labbra. Qualcuno a cui pensare, con la leggerezza del cuore, che abbia suscitato la vostra curiosità, così, con qualcosa di impercettibile, di insignificante. Questa speranza nel cuore non la coltivavate ormai da tempo. Sì, ok, lo sapevate che prima o poi ci sarebbe stato qualcuno che avrebbe suscitato il vostro interesse, ma il vostro cuore continuava ad essere incredulo, la vostra anima legata irrimediabilmente ad un passato, non si sa se troppo vicino o troppo lontano, e la vostra mente troppo occupata a razionalizzare sul come sia possibile tra decine, centinaia di individui, tutti orribilmente insignificanti, trovare improvvisamente un volto, un’anima amica, un possibile lui. Un altro da voi, qualcuno di cui non sapere nulla o quasi, con una sua storia, una vita vissuta alle spalle, che non conosce nulla o quasi di voi, della vostra vita, di chi siete, chi siete state o chi state cercando di diventare. Qualcuno che appare all’improvviso, eppure che vi sembra di conoscere da sempre. Qualcuno che sentite familiare eppure è come un mondo nuovo da esplorare. E quale e quanta voglia avreste di esplorare quel mondo! Quante curiosità, quante domande. Che espressione ha quando si sveglia al mattino? Fa colazione? Come beve il caffè? In che modo infila la camicia? Come gli piace vestire? Qual è il suo odore quando esce dalla doccia? Come mangia la pizza? Cosa gli piace? Come reagisce quando si arrabbia? E con me, come sarebbe con me? Come mi guarderebbe spogliandomi  la prima volta? Riderebbe alle sciocchezze che dico? Come sarebbe dormire e svegliarsi insieme? E una passeggiata mano nella mano? E vorreste essere bellissime per lui, solo per lui. E sentire la sensazione di essere irresistibili, perché sapete di esserlo, perché nutrite dentro di voi la convinzione che sarebbero scintille. Basta uno sguardo, bastano poche parole, si avverte sulla pelle. E ancora siete incredule. “Allora esiste un altro uomo di cui mi piace tutto quello che ho potuto vedere?” E ripensate al suo sorriso e come ha sorriso a voi, al suo sguardo e a come vi ha guardato, alle sue mani, alla sua voce-non è facile che colpisca tanto una voce-al suo modo di camminare, di vestire, di relazionarsi con gli altri, all’intelligenza e all’ironia, ma soprattutto a come è piacevole stare con lui, a quanta naturalezza avete sperimentato, a quante emozioni lievi che hanno picchiettato sulla pelle e lì sono rimaste. Brezza leggera, pulsione di vita, fantasia proibita.

tumblr_m1arbw54Fs1r6xmv2

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...