MTV VMAs – La kermesse del cattivo gusto

Non che i VMAs abbiano mai brillato per finezza ed eleganza ma quest’anno davvero hanno presentato l’impresentabile. Più che una cerimonia di premiazione dei migliori video dell’anno è sembrato di assistere ad una fiera del trash, in cui di musica c’è stato davvero ben poco. Non che ci si aspettasse la musica-quella con la M maiuscola-ma almeno che fosse conservato un minimo di decenza, quello sì! MTV, la “mamma” dei più grandi e premiati artisti internazionali degli ultimi decenni, che, prima di essere osannati come “star” dai più assurdi, eccessivi e bizzarri atteggiamenti, si sono fatti conoscere e valere per la qualità, più o meno condivisa e apprezzata, della loro musica, della loro capacità di innovazione, del loro apporto alla cultura giovanile e non. Oggi di chi stiamo parlando? Di tali Ariana Grande, Jessie J, Taylor Swift, Miley Cirus, Nicki Minaj, Kim Kardashian……scusate tanto, ma chi sono? Voglio dire, a parte gli adolescenti che sicuramente le conosceranno, chi altro le conosce ‘ste tipe, che più che cantanti hanno i connotati delle pornodive? Già hanno nomi che sembrano usciti dai Manga, non sanno cantare, espongono il loro corpo come carne da macello, sono le protagoniste di video in cui, a parte riferimenti continui ed espliciti al sesso, non c’è nient’altro. Non vorrei sembrare patetica, moralista, conservatrice né ferma al passato, ma di fronte al ricordo di video come quelli di Micheal Jackson, dei Queen o di Madonna, che proprio non sono stati dei santi del paradiso, come si può non rimanere turbati? Sempre più evidente che nel mondo della musica, come in molti altri, vengano confezionati dei prodotti e imposti sul mercato, con la garanzia del seguito che essi otterranno tra i giovanissimi, divenendo per loro, presumibilmente, un esempio tanto effimero quanto destinato ad una precoce fine. La peggiore tra tutte, la volgarissima Miley Cirus.

images9RG4HA9I

E allora ecco che il cuore della cerimonia è la forma, giacché la sostanza è inesistente! Tanto, tanto cattivo gusto. C’è poco di cui parlare oltre il look delle pseudo-star, pessimo anche quello, nonostante le grandi firme indossate. Diciamoci la verità: ciò che attira i media in questi “eventi” è solo la sfilata sul red carpet, dove pochi, a mio giudizio se la sono cavata discretamente. Sembrava di assistere ad una sfilata di personaggi carnevaleschi. Dalla mini tutina di Taylor Swift al mini abito di pelle nero di Moschino indossato dalla giovane Grande (scusate il gioco di parole), dall’outfit di Keisza (che tuttavia sembra essere una stella nascente, per cui “buona fortuna” a lei!) alla intera persona di Amber Rose, sgradevolissima in un abito che le dava le sembianze di una mortadella, passando per gli abiti “modello giungla” della Minaj e di tale Charli XCX (non so chi sia….per me potrebbe essere il nome di una proteina!), fino al consueto esibizionismo di Jennifer Lopez, che proprio non vuole convincersi di avere una certa età e di optare per un cambio di look, anche perché sono almeno 15 anni che veste sempre allo stesso modo. Una lancia a favore va a mio parere a Gwen Stefani che, nella sua eccentricità, promuove una propria linea di abbigliamento.

454109276_hg_full_l

jlo_hg_full_l

Una considerazione a parte la meritano Lorde e Katy Perry. La prima, nonostante fosse racchiusa in una tuta Chanel di velluto nero acquisendo le sembianze di Morticia Adams, si distingue per un talento musicale innato e pertanto non può che meritare un bell’applauso, vista anche la sua giovanissima età. La seconda, almeno a mio avviso, esprime l’immagine di una ragazza che “ci sa fare”, ha una discreta voce e alcune delle sue canzoni sono davvero orecchiabili e di compagnia….insomma, non è la mia artista preferita ma se passano alla radio le sue canzoni, di solito, le ascolto con piacere e perché no, ci ballo anche su! Unica nota stonata per la Perry: imitare il look total denim di qualche anno fa di Britney Spears!

images7Y3OIH2L imagesOWEHG6YK

La regina della serata? Chi se non lei! Ovviamente parliamo di Beyoncè che, oltre a portare a casa 4 premi, illumina letteralmente la scena. Brava, bella, canta e balla divinamente e in più è una discreta attrice. Eppure, un segno negativo, lo merita anche lei. Sì, perché di questi tempi proprio non si può piangere, sebbene di commozione e felicità alla vista di marito e figlia, davanti agli occhi del mondo. Con il dolore sparso ovunque, ad una cantante miliardaria proprio non può essere concesso. Soprattutto se, come si vocifera, si sia trattato di un’astuta(?) mossa per mettere a tacere le voci su una possibile crisi matrimoniale. Amore, i panni sporchi continuiamoli a lavare in casa!

imagesOEQXEKAH

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...